Città Metropolitana

REGISTRATI | LOGIN

Info Citt�

Info città > Verona: dischi orario con motore per allungare la sosta

Verona: dischi orario con motore per allungare la sosta

Autore: albi2222
Pubblicata il: 05/05/2010 12:44
Città: Bari - Bologna - Cagliari - Catania - Firenze - Genova - Messina - Milano - Mogliano Veneto - Napoli - Padova - Palermo - Roma - Sassari - Torino - Treviso - Trieste - Venezia -
Categoria: News

VERONA (4 maggio) - La necessità stuzzica l'ingegno, talvolta con il rischio di violare il codice penale: così è finita nei guai una decina di automobilisti veronesi, segnalati dalla polizia municipale all'autorità giudiziaria per truffa aggravata, dopo essere stati scoperti a esporre un disco orario motorizzato all'interno dell'auto in sosta. Lo ha reso noto il sindaco, Flavio Tosi, insieme al comandante della polizia municipale Luigi Altamura.

Gli automobilisti avevano parcheggiato la vettura in zona Cittadella, area nella quale, dopo la prima mezz'ora di sosta gratuita, scatta la necessità di pagare il "Verona Park". Per evitare di versare il dovuto all'Amt, la municipalizzata che gestisce le aree di sosta scaligere, i conducenti avevano pensato di barare sull'orario di arrivo, grazie all'uso di dischi orari elettrici. Si tratta di veronesi di età compresa tra i 20 ed i 45 anni, prevalentemente liberi professionisti e studenti. «L'invito dell'amministrazione comunale - ha detto Tosi - è naturalmente quello di non utilizzare questi sistemi, che talvolta possono essere adottati con leggerezza, favorita dalla sensazione di fare soltanto una bravata, ma che in realtà rendono passibili di denuncia per truffa aggravata, con condanna penale particolarmente pesante».

L'indagine della polizia municipale è partita nel mese di febbraio. Le persone denunciate dovranno rispondere di truffa, reato che prevede, in caso di condanna, la reclusione da uno a cinque anni e un'ammenda da 309 a 1.549 euro. «Si tratta di un fenomeno in espansione - ha spiegato il comandante Altamura - probabilmente legato alla facilità di reperibilità su internet dello strumento, legata ad una sottovalutazione delle conseguenze del suo utilizzo».

I dischi orari "motorizzati" comunque continuano a essere in vendita su molti siti di aste online e bastano pochi euro per portarne a casa uno.



Condividi su:   Bookmark and Share



Commenti pubblicati:

  • Nessun commento

Inserisci il tuo commento:

Devi essere registrato per inserire un commento. Verrà pubblicato solo il tuo Nickname.

+ Clicca qui per accedere al portale

+ Non sei registrato? Registrati...



Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni dei portali del gruppo www.cittametropolitana.com. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.

Ad esempio, i commenti non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili,
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale,
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc.


I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
Per segnalare abusi e problemi: info@cittametropolitana.com

Copyright © 2009    |    www.cittametropolitana.com    |    info@cittametropolitana.com    |    P.I.: 03705830276    |    Credits    |    Note Legali